Chi avrà il potere nel nuovo governo?


Due nuovi sondaggi sembrano confermare la nostra analisi di tre giorni fa:

Questo sarà un governo Lega con l’appoggio del M5S.

Questi sono i tre sondaggi usciti dopo l’intervento di Mattarella:

M5S rispetto alle politiche Lega rispetto alle politiche
28-mag SWG 29,5 -3,2 27,5 +10,1
28-mag IPR 29 -3,7 25 +7,6
29-mag Noto 27 -5,7 28 +10,6

L’abbiamo già scritto: chi ha paura di nuove elezioni? Si può capire da com’è finita la saga dell’ “impeachment”. Inoltre Giorgetti, fedelissimo di Salvini, sarà sottosegretario alla presidenza del Consiglio.

‘Fare opposizione’ non è peccato


Non spostiamo la nostra attenzione dalla questione vera.

In queste ore convulse – almeno per gli appassionati del genere – quello che sta accadendo dentro e attorno al PD, per parafrasare Ennio Flaiano, è grave ma non serio. Alla mattanza interna al partito, o almeno a quello che rimane del PD, si somma un coro di voci critiche più o meno interessate che offrono le più svariate soluzioni. Tutti hanno una opinione su cosa dovrebbe fare il PD, persino Iva Zanicchi. Tutti tranne, forse, lo stesso PD.

Leggi tutto “‘Fare opposizione’ non è peccato”

L’Aventino Pasquale delle convergenze parallele


Parola-chiave del giorno: Aventino. Non quello della Roma antica; non quello della protesta antifascista per il rapimento di Matteotti. Ma l’Aventino del PD. Che sta a significare oggi, qui, nel caos calmo di questa Pasqua politica italiana, che il PD non dovrebbe autoescludersi dal partecipare alle discussioni per formare il nuovo governo. Pena, l’estinzione. Anzi, essendo il M5S una sorta di costola della sinistra (non lo era anche la Lega Nord? Non lo aveva già detto qualcuno?) punti di convergenza ci sono eccome, basta solo trovare un adeguato compromesso. Un po’ contorto, lo sappiamo.

Leggi tutto “L’Aventino Pasquale delle convergenze parallele”