Previsioni Friuli Venezia Giulia


Anche se è disponibile solo un numero limitato di sondaggi, emerge un chiaro vincitore.

Previsioni:

  • Centro-destra: non meno del 45%, probabilmente almeno 49%
  • Centro-sinistra: 23%-29% circa
  • M5S: 15-25%, probabilmente attorno al 20%

Una precisazione sul centro-sinistra: in caso di bassa affluenza dell’elettorato di riferimento potrebbe essere scalzato dal M5S.

CDX (Fedriga) CSX (Bolzonello) M5S (Morgera)
Sondaggio 4-6 aprile 45-51 22-28 21-27
Sondaggio 30 marzo 49 21 25
Risultati 4 marzo Camera 43,0 23,0 24,6
Risultati regionali 2013 39,0 39,4 19,2
Risultati politiche 2013 Camera 28,0 27,5 27,2

I trend storici e il clima attuale fanno pensare a un risultato molto positivo per il centro-destra, grazie in particolare a una vasta mobilitazione degli elettori. La coalizione guidata da Salvini potrebbe quindi ottenere più del 50% dei voti, e la Lega forse tre volte più di Forza Italia.

Il Friuli Venezia Giulia è una delle quattro regioni in cui il M5S alle politiche del 2018 ha raccolto meno voti rispetto al 2013. Ed il M5S ha la tendenza ad ottenere risultati peggiori alle elezioni regionali rispetto alle politiche (come è successo recentemente in Lazio, Lombardia e Molise). È quindi ragionevole pensare che il 29 aprile avrà un risultato meno positivo del 19% riscosso alle precedenti regionali. Ma questo dipenderà da chi si recherà alle urne.

La performance del centro-sinistra, tuttavia, potrebbe essere meno deludente in FVG che altrove, per esempio in ragione del fatto che l’ex presidente Debora Serracchiani, prima di dimettersi, risultava essere il secondo presidente di regione più apprezzato dagli elettori dopo Luigi Zaia, il governatore del Veneto.

Un terzo posto per il M5S potrebbe essere sintomatico di una crescente frustrazione degli elettori per i tentativi falliti di formare un governo.